inter

scommesse sportive

Inter ritarda Scudetto   

 

L’Inter dovrà aspettare ancora un’altra giornata prima di poter sollevare il terzo trofeo consecutivo nel Scudetto, questo dopo aver seminato solo un pareggio (2-2) in occasione della sua trasferta a Chievo, ed aver dovuto constatare come i suoi attuali otto punti di differenza con l’AC Milan siano insufficienti a consegnargli già il titolo, come avevano invece pensato coloro che avevano realizzato scommesse puntando sui nerazzurri.

I pupilli di José Mourinho hanno sigillato una delle partite più deludenti della stagione in cui si sono fatti appena vedere nella porta di Sorrentino. L’assenza per squalifica del ‘goleador’ della competizione e grande punto di riferimento interista, Zlatan Ibrahimovic, è stata decisiva nel decretare la sorte dei lombardi.

Senza lo svedese, l’Inter si è rivelata una squadra mediocre, che ha solamente avuto la fortuna, non appena iniziato l’incontro, di riuscire a portarsi in vantaggio quando Hernán Crespo è riuscito a buttare dentro su sinistro di Cambiasso. Ma, Marcolini, con un gol da 40 metri, e Luciano, hanno impedito che il gol di Mario Balotelli –il migliore degli uomini di Mourinho- facesse portare a casa la vittoria alla squadra di Massimo Moratti e i soldi puntati delle scommesse sportive ai tifosi dell’Inter.

Nello stadio Angelo Massimino, la Fiorentina ha rafforzato la sua posizione da Champions grazie alla terza vittoria (0-2) consecutiva conquistata contro un grigio Catania –cinque sconfitte nelle ultime sei giornate-. I 'viola' hanno dominato l’incontro dall’inizio alla fine, e nonostante l’assenza di Adrian Mutu e gli errori in conclusione di Gilardino, si sono portati a casa il trionfo grazie ai gol di Jovetic e di Zauri, che ha messo a segno un contraccolpo nei tempi di recupero.

Il grande avversario della Fiorentina per la conquista del quarto posto è il Genoa, che ha fallito (1-1) in occasione della sua trasferta a Bergamo nello scontro con l’Atalanta, deludendo chi aveva realizzato scommesse sulla loro vittoria. I padroni di casa, grazie a un gioco intenso, si sono portati in vantaggio con un gol di Valdés dopo una gran giocata di Simone Padoin quando non erano passati neanche dieci minuti dall’inizio dell’incontro. Tuttavia, la spinta data dai pupilli di Luigi Del Neri si è poi spento col passare del tempo, allo stesso modo in cui Guarente è stato poi espulso per doppia ammonizione in un solo minuto. Il Genoa si è poi portato più avanti ed il centrale Criscito ha ricevuto un assist di Diego Milito subito trasformato in gol per sigillare il pareggio.

Al San Elia, la Roma ha rimontato i gol iniziali di Matri e Acquafresca grazie ai gol segnati da Totti e Perrotta, e respirare (2-2) nella lotta per poter entrare nell’ultimo posto disponibile per accedere alla Coppa UEFA, facendo ancora infervorare le scommesse sportive riguardanti le squadre che si classificheranno.

Il suo grande rivale, il Palermo, ha capitolato (1-0) nella sua trasferta al Franchi Montepaschi di Siena e dovrà aspettare il prossimo strafalcione degli uomini Spalletti, che devono ancora affrontare l’AC Milan al San Siro.

Nel resto degli incontri della giornata, il pareggio è stata la tendenza predominante. In questo modo, il Torino e il Bologna hanno confermato che uno dei due dovrà retrocedere in Serie B Scudetto dopo aver pareggiato (1-1) con due gol su rigore, uno dei quali di Marco Di Baggio, il nuovo ‘goleador’ della competizione con 22 gol. Un’altra squadra immersa nella zona bassa, il Lecce, ha ottenuto lo stesso risultato (1-1) contro un Napoli che già da tempo non è in lizza per nessun obiettivo.
© Scommesse Sportive .it Tutti i diritti riservati