coni mutu

squalifica definitiva

adrian mutu
scommesse
squalifica

Squalifica definitiva Mutu   

 

Il Tribunale Antidoping del CONI ha squalificato per nove mesi il centravanti romeno della Fiorentina Adrian Mutu, dopo essere risultato positivo alla sibutramina ai controlli a cui è stato sottoposto il 10 ed il 20 gennaio scorso.

È quanto comunicato dall’organismo, che ha precisato che la squalifica terminerà il 29 ottobre 2010, visto che il giocatore è squalificato ormai dallo scorso 29 gennaio. Con questa decisione il Tribunale ha deciso di non accogliere la richiesta del procuratore, che il 31 marzo scorso aveva chiesto una squalifica di un anno per il giocatore.

Mutu era stato sospeso a gennaio dopo essere risultato positivo alla sibutramina, una sostanza eccitante che annulla gli effetti della fame, in occasione del controllo a cui era stato sottoposto il 10 gennaio dopo la partita di campionato che ha visto la sua squadra giocare contro il Bari, nel corso della quale il centravanti romeno ha segnato il gol che ha consentito la vittoria dei 'viola' per 2-1.

Nello stesso giorno in cui il CONI ha annunciato la sua sospensione, è venuto alla luce un secondo risultato positivo, questa volta in un controllo avvenuto il 20 gennaio, dopo l’incontro di Coppa Italia della Fiorentina contro la Lazio.

Secondo quanto comunicato dal quotidiano romeno Prosport in seguito alla notizia del primo risultato positivo, l’origine della sostanza proibita ritrovata in Mutu sarebbe da ricondurre a una serie di medicinali inviatogli dalla madre per accelerare il suo recupero dopo l’operazione che ha subito al ginocchio.
© Scommesse Sportive .it Tutti i diritti riservati